Il CBD è utile per ridurre l’ansia e l’insonnia?

Ci hai mai pensato? In effetti, diversi studi hanno rilevato che il CBD e l’ansia possono essere collegati. E non come conseguenza l’uno dell’altro, ma al contrario. Il CBD può alleviare gli effetti dell’ansia e aiutarci ad addormentarci.

Ecco tutte le informazioni che devi sapere sul CBD. Cos’è, come funziona e quali sono le sue proprietà per questa condizione. Noi di Natural Suit vogliamo far conoscere al mondo intero quanto possa essere funzionale il consumo di prodotti a base di CBD e come possa offrire una migliore qualità di vita.

Che cos’è il CBD?

Questa sostanza, chiamata anche cannabidiolo, è il componente principale della cannabis. Si tratta di un composto naturale, non psicoattivo o psicotropo, con un grande potenziale terapeutico. Attualmente sono in corso diversi studi per chiarirne le proprietà e gli effetti su patologie specifiche come l’ansia.

Che cos’è l’ansia?

L’ansia è la risposta naturale dell’organismo alle situazioni che percepisce come minacciose o impegnative. Si manifesta attraverso sintomi fisici, emotivi e cognitivi. A livello fisico, chi soffre di ansia può avere palpitazioni, sudorazione eccessiva, tremori e altro. Dal punto di vista emotivo, possono esserci paura o preoccupazione costanti e dal punto di vista cognitivo può esserci la tendenza a pensare a scenari catastrofici o a pensieri intrusivi.

In alcune occasioni, l’ansia può essere adattiva e funzionale, ad esempio quando ci prepara ad affrontare una situazione pericolosa. Tuttavia, quando questa risposta viene attivata in modo sproporzionato, frequente e senza uno stimolo chiaro che la giustifichi, può diventare un disturbo. I disturbi d’ansia comprendono il disturbo d’ansia generalizzato, il disturbo di panico, le fobie specifiche e altri ancora.

Proprietà del CBD per l’ansia

È stato dimostrato che il CBD ha proprietà analgesiche, antinfiammatorie, ansiolitiche, anticonvulsive, antipsicotiche e neuroprotettive.

Dati questi benefici, gli utilizzi delle estrazioni di CBD sono molteplici. In particolare per trattare i sintomi di disturbi neurologici come la sclerosi multipla, l’Alzheimer o, come abbiamo spiegato all’inizio di questo articolo, per trattare ansia e insonnia.

CBD contro CBD. THC

Entrambi i composti costituiscono la cannabis comune ed entrambi hanno forti effetti terapeutici. Hanno quasi le stesse proprietà e anche il loro uso combinato può avere grandi benefici.

Tuttavia, il THC è una sostanza psicoattiva, cioè altera il pensiero, la coscienza e l’umore dell’utente. Per questo motivo, il THC, a differenza del CBD, può causare effetti collaterali come tachicardia e ansia.

CBD e ansia

Sapevi che il THC tende a provocare attacchi d’ansia? Ecco perché è importante non confondere le due cose. Mentre il THC può peggiorare la condizione, il CBD per l’ansia può essere il tuo migliore alleato.

Il CBD è responsabile dell’attivazione dei recettori per la serotonina, una sostanza chimica e neurotrasmettitore del corpo che ci aiuta a regolare l’umore, l’appetito, la digestione, il sonno e la memoria.

È persino in grado di regolare il nostro comportamento sociale. Tutto questo cambierà il modo in cui questo disturbo è presente nel nostro corpo.

Nonostante ciò, gli studi scientifici condotti finora non sono sufficienti a supportare l’uso istituzionale del CBD per trattare efficacemente l’insonnia o l’ansia.

Come possiamo capire questo? Ricorda che questo significa che anche se la sostanza aiuta a combattere i sintomi dell’ansia o dell’insonnia, non sono stati condotti studi clinici sufficientemente controllati per sostenere questa tesi.

Nei pochi studi condotti su 24 persone affette da disturbo d’ansia sociale, il CBD è servito come trattamento per attenuare questa condizione. La sostanza è risultata particolarmente benefica anche nei soggetti con ansia generalizzata, disturbo ossessivo-compulsivo e disturbo da stress post-traumatico .

CBD e tipi di ansia

Se vuoi implementare l’uso del CBD per l’ansia. Continua a leggere per scoprire come applicare questa sostanza nella tua routine quotidiana e in base alle tue esigenze.

CBD e ansia generalizzata

Ti consigliamo di prendi una o due gocce, tre volte al giorno. Mattina, pomeriggio e sera. Inizia con la dose minima di una goccia e aumenta la quantità fino a trovare un rapporto che vada bene per te.

Se il CBD al mattino ti intontisce, puoi assumerlo solo a mezzogiorno e alla sera. Cerca di assumerlo almeno due volte al giorno. Puoi anche limitare la dose mattutina a una sola goccia e aumentare gradualmente le dosi nel resto della giornata.

CBD e attacchi di panico

Prima di continuare a leggere, è consigliabile mantenere una dose costante di CBD per prevenire questi attacchi di panico. Ma nel caso in cui ciò dovesse accadere, segui i passaggi indicati di seguito. Applica una dose di 3 gocce direttamente sotto la lingua e mantienila per qualche minuto: questo aiuterà l’effetto del CBD ad accelerare.

CBD e ansia sociale

In questo caso, assumi una dose di olio di CBD un’ora prima dell’esposizione. Tuttavia, ti consigliamo di prevenire queste situazioni aggiungendo il CBD come rimedio naturale alla tua routine quotidiana.

Il CBD aiuta a dormire?

Il CBD ha una serie di effetti sul corpo e sulla mente. In primo luogo, favorisce la produzione di neurotrasmettitori endogeni, che a loro volta aiutano a promuovere l ‘omeostasi, che può essere raggiunta solo con un sonno sano.

Inoltre, la sua funzione di stimolazione della serotonina genera benefici che ci aiutano ad addormentarci. Va notato che le condizioni di ansia possono essere peggiorate dalla mancanza di riposo, quindi l’uso del CBD per il sonno previene anche l’insorgere dell’ansia.

Uso del CBD per il sonno

Il CBD inalato o consumato per via orale è più efficace nel favorire il sonno, poiché entra direttamente nel flusso sanguigno. L’uso topico non è altamente raccomandato in questi casi.

Le tre forme più efficaci di CBD per favorire un sonno sano

Olio 💚CBD

Oltre ad aiutarti ad addormentarti velocemente, l’olio di CBD può anche promuovere un ciclo sonno-veglia più sano. Con un uso continuativo, potrai rimanere sveglio e vigile durante il giorno e più rilassato e sonnolento la sera.

Di solito impiega circa 20 minuti per fare effetto e basta metterne un paio di gocce sotto la lingua prima di andare a dormire.

Capsule 💚CBD

Le capsule sono il metodo più lento per fare effetto, poiché il CBD deve passare attraverso il tratto digestivo e il fegato prima di raggiungere il flusso sanguigno e svolgere la sua funzione. Si consiglia quindi di assumere le capsule almeno un’ora prima di andare a letto.

💚 CBD inalato

Il vantaggio principale di questo metodo è che i suoi effetti sono praticamente immediati . Sono sufficienti dai 5 ai 10 minuti per funzionare. È un’opzione eccellente se hai il sonno leggero e tendi a svegliarti più volte durante la notte. Ti aiuterà a tornare a riposare in modo rapido ed efficace.

Noi di Natural Suit vogliamo incoraggiarti a provare il CBD e i suoi effetti, soprattutto se soffri di una delle condizioni sopra descritte. Non esitare a metterti in contatto con noi e a provare altri modi per migliorare la tua qualità di vita.

Condividilo
Potresti essere interessato a…
La canapa è uguale alla marijuana? Scoprilo qui

Sapere se la canapa è uguale alla marijuana può essere difficile se sei agli inizi. Sebbene condividano alcune caratteristiche, hanno anche molte altre caratteristiche che li rendono diversi. In linea di massima, entrambe possono appartenere alla stessa famiglia, nota come cannabis sativa.

Leer más
Che effetto fa il CBD?

Scopri su Natural Suit come ci si sente ad assumere CBD. Scopri i benefici senza effetti psicoattivi: rilassamento, benessere, concentrazione, sollievo dal dolore e miglioramento del sonno.

Leer más