HHC vs. THC, qual è la differenza?

Negli ultimi anni l’industria della cannabis ha conosciuto un’enorme crescita e con essa sono arrivati una serie di nuovi termini e concetti che possono confondere chi non ha molta familiarità con l’argomento.

Conosci l’HHC? Sai quali sono i suoi effetti e come si differenzia dal THC? Se hai risposto no a queste domande, non perdere il nostro articolo sull’abito naturale in cui ti spieghiamo tutto quello che devi sapere.

Che cos’è l’HHC?

L’HHC è un composto sintetico simile al THC, il principale componente psicoattivo della marijuana. Sebbene entrambi i composti abbiano strutture chimiche simili, l’HHC viene prodotto in laboratorio e non è presente in natura nelle piante di cannabis. A differenza del THC, che si lega direttamente ai recettori dei cannabinoidi nel cervello, si ritiene che l’HHC agisca indirettamente sul sistema endocannabinoide, il che potrebbe spiegare perché ha effetti diversi dal THC. Tuttavia, sono necessari ulteriori studi per comprendere appieno l’impatto dell’HHC sul corpo umano.

Qual è la differenza tra THC e HHC?

Il THC (tetraidrocannabinolo) è il principale componente psicoattivo della pianta di cannabis. In altre parole, è responsabile degli effetti prodotti nel cervello comunemente associati all’uso di marijuana, come euforia, rilassamento e percezione alterata. Il THC ha anche proprietà terapeutiche, come il sollievo dal dolore e la riduzione dell’infiammazione.

D’altra parte, l’HHC (hexahydrocannabinol) è un composto sintetico ottenuto dal THC che ha recentemente guadagnato popolarità. A differenza del THC, l’HHC non è psicoattivo e non ha lo stesso impatto sul cervello. Tuttavia, secondo diversi esperti del settore, l’uso dell’HHC sarà vietato in diversi paesi, come Austria, Finlandia e Svizzera, perché si tratta di prodotti sintetici per i quali non esistono ancora studi sufficienti a dimostrarne la sicurezza per la salute.

Qual è il più forte, il THC o l’HHC?

Sebbene l’HHC sia un cannabinoide sintetico progettato per imitare gli effetti del THC, la sua potenza varia a seconda della concentrazione e della qualità del prodotto. Il THC è generalmente considerato più forte dell’HHC, in quanto è il principale composto presente nella pianta di cannabis naturale. Tuttavia, l’ HHC può avere un effetto più duraturo e può essere più intenso a dosi più elevate.

Quanto dura l’effetto dell’HHC?

L’effetto dell’HHC può variare a seconda della dose, della via di somministrazione e della sensibilità individuale. In genere, lo “sballo” dell’HHC dura tra le 2 e le 4 ore, ma alcuni utenti hanno riferito che in alcune occasioni può durare fino a 6 ore o più. Anche in questo caso, è importante tenere presente che l’HHC è un prodotto relativamente nuovo e non è ancora stato studiato a sufficienza per conoscere il suo impatto a lungo termine sulla salute e i suoi possibili effetti collaterali.

Da Natural Suit riteniamo che l’HHC possa produrre un effetto “alto” piuttosto strano, sul quale non ci sono ancora sufficienti informazioni, quindi ne sconsigliamo l’uso. Nella nostra azienda ci concentriamo sull’ offerta di prodotti che non causano questi effetti e che invece ti aiutano a sentirti meglio in modo più naturale e sano.

Condividilo
Potresti essere interessato a…
Come riconoscere la marijuana di qualità?

Come ben sai, i fiori di CBD dovrebbero essere acquistati in luoghi che garantiscono la vendita di un buon prodotto. Sapere come riconoscere la marijuana e la sua qualità ti salverà in più di un’occasione, e qui a Natural Suit vogliamo darti i nostri migliori consigli per…

Leer más