Curiosità sulla marijuana

Curiosità sulla marijuana nell’antichità

È la pianta più antica che sia stata coltivata dall’uomo, almeno per quanto ne sappiamo. Sono stati ritrovati resti archeologici già nel 6.000 a.C., dove è stato visto su vasi di ceramica decorati con corde di canapa. La produzione tessile è stata realizzata con tessuti provenienti da questo stabilimento.

Infatti, per molti anni (circa 2.000 anni), uno dei pilastri che sostenevano l’economia di alcune regioni del pianeta era il commercio di tessuti, quindi la coltivazione della marijuana era una necessità.

Curiosità sulla marijuana negli Stati Uniti

  • Carta di canapa: le bozze su cui è stata scritta la dichiarazione di indipendenza sono state realizzate con carta di fibra di canapa. Questo documento dichiarava l’indipendenza delle 13 colonie britanniche, che erano in guerra con l’Inghilterra.
  • Era obbligatorio piantarla: per molto tempo, i coloni americani furono patriotticamente costretti a piantare marijuana per la produzione di stoffe e corde di canapa.
  • George Washington la usava a causa del forte dolore causato dalla sua dentiera e coltivava e consumava marijuana per alleviare il dolore. Kennedy lo usava, ma per curare il suo mal di schiena.
  • Durante la Seconda Guerra Mondiale: la marijuana veniva utilizzata dai soldati come “siero della verità”. Durante gli interrogatori, ai soldati veniva somministrata una grande quantità di cannabis per indurli a rivelare determinate informazioni.

Significato del numero 420

Si riferisce all’uso di marijuana da parte di 5 amici della San Rafael High School in California, che lo usavano come codice per il consumo di cannabis. Questi giovani (Steve Capper, Dave Reddix, Jeffrey Noel, Larry Schwartz e Mark Gravich) si chiamavano i Waldos, perché il loro luogo di incontro tipico “era un muro fuori dalla scuola”. Si sedevano davanti alla statua di Louis Pasteur alle 16:20 di ogni giorno, orario in cui terminavano le punizioni e le attività del doposcuola. Si riunivano per pianificare la ricerca di una presunta coltivazione segreta di marijuana con una “mappa del tesoro” data loro da un coltivatore. I Waldos chiamarono questo piano “4:20 Louis”. Dopo diversi tentativi falliti di trovare la coltura, il gruppo ha infine abbreviato la frase in “4:20”, che è diventata una parola in codice usata dagli adolescenti per riferirsi al consumo di cannabis. Inoltre, il 20 aprile (mese 4) è la Giornata Mondiale della Marijuana.

Storia della varietà Jack Herer

Jack Herer era un noto attivista a favore della legalizzazione della marijuana nel suo paese, gli Stati Uniti. Negli anni ’90 una banca di semi molto famosa decise di collaborare con lui per produrre una delle varietà più popolari, infatti è considerata una delle migliori combinazioni sativa/indica di tutti i tempi. A 21 anni dalla sua creazione e dopo la morte del suo creatore nel 2010, molti hanno inserito questa varietà nel loro catalogo, che da allora ha ricevuto più di 14 premi in diversi concorsi, categorie e paesi.

Per questo motivo, viene spesso definita come una delle varietà più squisite di tutti i tempi, quindi approfittane e acquista le nostre gemme di CBD nel nostro negozio online.

L’uso della canapa potrebbe salvare il pianeta Terra

Le fibre della pianta di marijuana hanno molti usi: possono essere trasformate in corda, carta, vestiti, tela, consumate come cibo o ricette con la marijuana, oppure possono essere utilizzate per produrre carburante.

La pianta di marijuana è forse la migliore materia prima del pianeta, in quanto è in grado di produrre più carta per ettaro rispetto agli alberi. Si possono coltivare da due a quattro colture di cannabis all’aperto per ettaro all’anno, riforestando lo stesso ettaro più e più volte con piante di marijuana. Se invece tagliassimo tutti gli alberi di un ettaro, avremmo bisogno di molti anni per generare di nuovo la stessa produzione, poiché la crescita è più lenta.

La marijuana è un eccellente pulitore di metalli pesanti, in grado di assorbire e rigenerare terreni altamente contaminati in tempi record; potremmo usare la marijuana per rigenerare terreni altamente contaminati come quelli adiacenti alle centrali nucleari che hanno subito perdite.

Curiosità sull’olio e sui semi di canapa

L’olio e i semi di canapa contengono un’alta concentrazione di acidi Omega 3, inoltre, ad oggi non si conosce nessun alimento sul pianeta che contenga più Omega 3, né il tradizionale olio di pesce, né il pollo, né i fegatini, né nient’altro…. Pertanto si può affermare che il consumo di olio di canapa è senza dubbio il miglior rimedio per ridurre gli alti livelli di colesterolo nel sangue, è un peccato che le grandi case farmaceutiche si ostinino a continuare a proporre farmaci sintetici quando esistono rimedi naturali come questi. Presto saremo in grado di offrirti il nostro Oli di CBD 100% NATURALI.

Storia della colla Gorilla

Tutto è iniziato con il coltivatore Josey Wales, che ha scartato i semi originali quando si è sentito frustrato per aver rovinato il suo primo raccolto. Fortunatamente per tutti, il suo socio salvò alcuni dei semi e decise di coltivarli da solo un anno dopo, ottenendo quattro fenotipi diversi, ma il numero 4 fu considerato il gioiello della piantagione. Da allora, i ceppi di Gorilla Glue sono stati premiati ovunque, vincendo anche la High Times Jamaica World Cup.

Oggi i ceppi di Gorilla Glue sono tra i ceppi medicinali più apprezzati al mondo. Dal rilassamento al sollievo dal dolore, la sua efficacia come medicina non può essere negata. I suoi aromi terrosi e aspri sono deliziosi, soprattutto con le note di pino fresco. Questi aromi sono dovuti ai loro genitori: Sour Dubb, Chocolate Diesel e Chem’s Sister. Prova le nostre gemme CBD Gorilla nel nostro negozio online.

Condividilo
Potresti essere interessato a…
Benefici del CBD medicinale: per cosa si può usare?

Noi di Natural Suit conosciamo i benefici del CBD medicinale. È uno degli elementi più noti della pianta di cannabis. A differenza del THC, non ha effetti psicoattivi o psicotropi, quindi non provoca gli effetti allucinogeni che sono comunemente…

Leer más