Che cos’è l’HHC e quali sono i suoi effetti?

Quando si parla di cannabinoidi, siamo abituati a sentire parlare solo di THC e CBD, le sostanze che, dopo tutto, si trovano in massima concentrazione nelle piante di cannabis. Tuttavia, è bene ricordare che esistono altri composti simili, solitamente sintetizzati in laboratorio e presenti solo in minime quantità nelle piante. Hai mai sentito parlare di HHC?

In questo articolo di Tuta Naturale ti spiegheremo cos’è l’HHC e come viene prodotto, oltre ad analizzare i suoi effetti sull’organismo, per darti un quadro il più possibile completo di questo cannabinoide.

Che cos’è HHC

L’acronimo HHC viene utilizzato per definire un cannabinoide chiamato Esaidrocannabinolopresente in piccole quantità nei semi e nel polline del cannabis sativaTuttavia, in questo caso non ci riferiamo al composto naturalmente presente nella pianta, ma a quello che è naturalmente presente nella pianta. sintetizzato in laboratorio tramite idrogenazione di cannabinoidi naturaliun processo che spesso porta a definire la sostanza come un cannabinoide semisintetico.

Sebbene questo composto sia apparso relativamente di recente in Spagna, in realtà non è una novità. Infatti, è stata sintetizzata per la prima volta già nel 1944 dal chimico americano Roger Adams, utilizzando un processo chiamato idrogenazione, con il quale ha aggiunto idrogeno al cannabinoide naturale delta-9-THC. A dire il vero, l’HHC è stato trascurato per tutti questi anni e solo di recente si è iniziato a parlarne e diversi produttori hanno iniziato a venderlo come alternativa al THC o come versione idrogenata del CBD.

Visita il nostro negozio online

Gli effetti dell’HHC

La molecola di HHC, in termini di struttura, presenta diverse analogie con quella del THC, con l’unica differenza che la prima contiene atomi di carbonio idrogenati, un legame di carbonio aggiuntivo e un estere. Queste differenze, secondo alcuni studiosi, rendono l’HHC un composto più stabile, ma al contrario le somiglianze tra i due rendono gli effetti dell’HHC simili a quelli del THC.

Essendo una sostanza nuova sul mercato, non ci sono molti studi sugli effetti e i benefici dell’HHC, ma è sicuro che gli effetti di questa molecola sull’organismo sono simili a quelli del THC proprio per le somiglianze strutturali tra i due composti. Quindi, legandosi ai recettori CB1 e CB2, l’HHC induce molti degli effetti che anche il THC può provocare, come il euforia, alterazioni della percezione della realtà e dell’umoreesaurimento, inedia, fame sensazione di ebbrezza e aumento del piacere sensoriale.

Condividilo
Potresti essere interessato a…
Effetti della marijuana

Ogni pianta ha un effetto diverso e questo dipende dal suo contenuto. I componenti principali della marijuana sono il THC e il CBD, che quando entrano nell’organismo producono un effetto quasi immediato, che può essere: rilassamento, sonnolenza, felicità…

Leer más
Cosa sono i flavonoidi della cannabis?

Hai mai sentito parlare dei flavonoidi della cannabis? Sono responsabili dell’attribuzione del sapore e dell’aroma dei fiori di CBD insieme ai terpeni. Continua a leggere e capirai perché sono così importanti.

Leer más
Cannabis: differenze tra indica e sativa

Probabilmente avrai sentito parlare più di una volta della varietà sativa o della variante indica. Si tratta di sottospecie di cannabis e le differenze tra indica e sativa sono illustrate di seguito. Continua a leggere se sei interessato a saperne di più su questi…

Leer más